ECCO COME

Impianto elettrico

L’impianto elettrico sarà realizzato con materiale ed apparecchiatura a norma di legge (CEI 64-8) livello 2, contrassegnati IMQ ed eseguito in conformità alla normativa vigente. Le sezioni dei conduttori saranno calcolate in modo da avere dal contatore all'utilizzatore una caduta di tensione inferiore al 3% della tensione nominale d'esercizio 220 volt ovvero 6,6 volt. La connessione con l’impianto di messa a terra è effettuata con conduttori giallo-verde con sezione 16 mm², uno intero per ogni montante, dal dispersore all'ultima utenza. Tutte le derivazioni saranno effettuate esclusivamente con morsetti passanti. All'interno delle unità le derivazioni e le connessioni di alimentazione o di comando, saranno esclusivamente effettuate tramite morsetti. Si useranno due tipi di cassette di derivazione: quadrate 100x100, fino a dieci connessioni; rettangolari 100x160 per più di dieci connessioni.

Tutto l'impianto sarà sotto traccia in intercapedine passaggio impianti sfilabile, in condutture flessibili di diametro tale che la superficie della sezione del tubo sia maggiore oppure uguale a 1,3 volte quella della circonferenza che circoscrive i conduttori infilati. Tutti i conduttori infilati saranno a norma come da tabelle UNEL tipo "1XSUF/3". Ipotizzando per l'unità abitativa una potenza di 3 KW, all'ingresso dell’unità sarà montato un quadro di protezione così composto: centralina da incasso completa di otto moduli, interruttore differenziale puro bipolare 25 a 30 A, n°3 interruttori bipolari magnetotermici da 15 A.

L'intero impianto sarà ripartito su due linee tutte derivate dall'unico interruttore differenziale e ciascuna protetta dal proprio interruttore magnetotermico. Apparecchi componibili su armature isolanti della serie Living o Mivar con placca esterna a scelta con i comandi istallati ad una altezza di m. 1,10 e le prese installate ad una altezza di m. 0,30. L'unità abitativa sarà dotata di un impianto di campanello con suoneria (con trasformatore e pulsante porta targa).

Le prese e i punti luce a soffitto o parete verranno distribuiti, all'interno dell'unità, seguendo i disegni forniti dal progettista ed approvati dalla D.L. o sarà concordato con gli acquirenti in tempo per l'acquisto.

Materiali sottotraccia
I tubi a pavimento e a parete saranno del tipo in PVC pesante flessibile di diametro 16/20/25/32, le scatole di derivazione e le scatole porta frutti per interruttori saranno in plastica o resina con coperchio avvitato e di grandezza adeguata.

Conduttori
Tutti i conduttori ed i cavi, ad esclusione cavi tv, citofonici e telefonici saranno di tipo antifiamma NO7V-K rispondenti alla NORMA CEI 20-22 di sezione 1.5, 2.5, 4, 6, 10 mm.

Apparecchi elettrici di comando
Prese, interruttori, deviatori ecc. apparterranno alla ditta B.TICINO Living International o Vimar Idea. Tutte le prese saranno del tipo bi-passo ad alveoli protetti. Mascherine in tecno polimero nei colori base (bianco, grigio antracite, nero, blu).

Punti luce
Per ogni punto luce s’intende ogni centro volta, ogni applique, ogni bi-presa, ogni interruttore, ogni deviatore, ogni pulsante. Nel punto luce saranno compresi i relè per i comandi da pulsante e le scatole di derivazione.

Impianto di messa a terra
L’impianto dispersore di terra sarà realizzato con pali a croce in acciaio zincato da mt 1 e treccia di rame nuda di sezione 35 mm per il raggiungimento di un adeguato valore di resistenza (riferimento alla norma CEI 64/8).

Image